Provincia autonoma di Trento

Logo stampa
 
 
Facebook Twitter YouTube
 
 
 
 
 

Prima pagina

 

Rating 2012

 

SERVIZIO ENTRATE, FINANZA E CREDITO

Rating Provincia Autonoma di Trento

DECLASSAMENTO DEL RATING PER L’ITALIA:

LE CONSEGUENZE PER IL TRENTINO

 

Nel mese di febbraio 2012 le agenzie di rating “Moody’s Investors Service” e “Fitch ratings”, a seguito del declassamento del rating della Repubblica Italiana hanno automaticamente adeguato anche il rating di tutti gli enti territoriali e locali sotto-ordinati fra cui la Provincia autonoma di Trento e Cassa del Trentino. Per le agenzie l’adeguamento del rating della Provincia è una sorta di atto dovuto, connesso al peggioramento delle condizioni della finanza pubblica e dalle prospettive di solvibilità dello Stato italiano e non è legato a criticità della Provincia stessa.

Moody’s e Fitch hanno ridotto il rating della Provincia della stessa misura di quello dell’Italia, in adeguamento alle nuove valutazioni sulla qualità creditizia dello Stato, diminuendolo rispettivamente da Aa3 ad A1 e da AA+ ad AA-. Tale valutazione conferma le aspettative di basso rischio di credito e di solidità finanziaria della Provincia.

Nel mese di luglio 2012 l’agenzia di rating “Moody’s Investors Service”, a seguito del declassamento del rating della Repubblica Italiana (da “A3” ad “Baa2”) ha automaticamente adeguato anche il rating di tutti gli enti territoriali e locali sotto-ordinati fra cui la Provincia autonoma di Trento e Cassa del Trentino. L’adeguamento del rating della Provincia è una sorta di atto dovuto, connesso al peggioramento delle condizioni della finanza pubblica e delle prospettive di solvibilità dello Stato italiano e non è legato a criticità della Provincia stessa.

Moody’s ha ridotto il rating della Provincia della stessa misura di quello dell’Italia, in adeguamento alle nuove valutazioni sulla qualità creditizia dello Stato, diminuendolo da A1 ad A3. Tale valutazione conferma le aspettative di basso rischio di credito e di solidità finanziaria della Provincia.

Nel mese di settembre l’agenzia Fitch ratings ha confermato alla Provincia di Trento il giudizio “AA-“, con prospettive negative. Il giudizio “AA-“ considera l’elevata flessibilità finanziaria che dovrebbe consentire alla Provincia di mantenere solidi risultati operativi e di bilancio anche in caso di un ulteriore contributo della stessa al riequilibrio dei conti pubblici nazionali. Tuttavia, le prospettive sono negative, in quanto il rating della Provincia è condizionato da quello della Repubblica Italiana, la quale presenta ancora criticità nel quadro macroeconomico.

Nel mese di marzo 2013, a seguito dell’azione di rating sulla Repubblica Italiana con la quale Fitch Ratings ha ridotto il rating dell’Italia da “A-”  a “BBB+”, la medesima agenzia ha automaticamente adeguato anche il rating di tutti gli enti territoriali e locali sotto-ordinati fra cui la Provincia autonoma di Trento e Cassa del Trentino, il cui giudizio è passato da “AA-” ad “A”.

 
 
 
 
{{puoi_provare_anche}}:
 
 
 
 
{{risultati}} -  {{di_circa}}   {{per}}
{{puoi_provare_anche}}: