Provincia autonoma di Trento

Logo stampa
 
 
Facebook Twitter YouTube
 
 
 
 
 
 

Rating 2014

 

SERVIZIO ENTRATE, FINANZA E CREDITO

Rating Provincia Autonoma di Trento

 

 

 

Nel mese di luglio 2014 l’agenzia FitchRatings ha confermato alla Provincia di Trento il giudizio “A” , rivedendo le prospettive da negative a stabili in relazione alla revisione delle prospettive dello Stato Italiano del 25 aprile 2014. Il 16 gennaio 2015 ha confermato il giudizio di rating “A”, con prospettive stabili, che quindi si conferma di due livelli superiore a quello dello Stato italiano – differenziale massimo che può essere riconosciuto a un ente di livello inferiore a quello statale – grazie alla forza istituzionale e all’ampia autonomia finanziaria che caratterizza la Provincia autonoma di Trento. Il rating assegnato riflette altresì l’eccellente andamento finanziario, una qualità di gestione prudente e sofisticata e una solida economia.

Nel mese di luglio 2014 l’agenzia di rating “Moody’s Investors Service” ha confermato alla Provincia autonoma di Trento il giudizio “A3” con prospettive stabili. Il rating della Provincia autonoma tiene conto dell’unicità del suo Statuto, della ricchezza della base economica e dei buoni fondamentali finanziari, riflessi in solidi risultati di bilancio prevedibili nel tempo. Il rating riflette altresì la sensibilità delle entrate provinciali ai cicli economici, le sfide poste dal contesto operativo e la crescente, sebbene gestibile, pressione derivante dal patto di stabilità interno e da un aumento dell’esposizione debitoria indiretta. Il posizionamento della Provincia autonoma di Trento rispetto a quello delle altre regioni italiane, riflette una più ampia autonomia legislativa e finanziaria, eccellenti surplus di parte corrente e basso indebitamento complessivo.

 
 
 
 
{{puoi_provare_anche}}:
 
 
 
 
{{risultati}} -  {{di_circa}}   {{per}}
{{puoi_provare_anche}}: